mercoledì 29 febbraio 2012

COMUNICATO STAMPA

Trasporto pubblico: Comitato Utenti Metro Roma Lido, basta interventi tampone; chiediamo maggiore partecipazione e dialogo affinché gli investimenti sulla “Roma-Lido” garantiscano prospettive di continuità.

Roma, 29 febbraio 2012 - Il Comitato Utenti Metro Roma Lido, apprende quanto reso noto da Atac Spa e Regione Lazio in merito alle future iniziative di ammodernamento e potenziamento della “Roma-Lido”, e chiede maggiore partecipazione e dialogo affinché tali interventi garantiscano prospettive di continuità.

Attendiamo da tempo una responsabile pianificazione strategica, con piani di fattibilità che evitino sprechi e tempi di attuazione non rispettabili.

Il servizio sullintera tratta, deve essere dotato di tutte le risorse economiche, umane, tecnologiche e di sicurezza di cui necessita, insieme ad un efficace monitoraggio degli investimenti che la Regione stessa finanzia.

Basta interventi tampone, sono ancora insufficienti e inadatte le soluzioni preventivate e riteniamo necessario:

· il passaggio di tutte le competenze su materiale fisso e rotabile, nonché sul personale, ad un unico ente (il Comune di Roma) in modo da snellire le pratiche sugli investimenti e da dare agli utenti un unico interlocutore cui denunciare malfunzionamenti.

· La trasformazione della linea da regionale concessa a Linea Metropolitana.

· La convocazione periodica del tavolo tra azienda, assessorati ai trasporti e comitati di utenti. Tale tavolo più volte istituito presso la società concessionaria e il Comune di Roma (in entrambe le due ultime giunte) non è tuttavia mai stata convocato.

· Rispetto agli interventi su flotta le vetture che si intende reintrodurre, sono già notoriamente poco affidabili, come sono incerti i risultati di adeguamento e revamping.

· Incrementare le capacità manutentive.

· Chiediamo investimenti sui sistemi di comunicazione del servizio su tutta la tratta ed in particolar modo nelle stazioni di raccordo con la linea B.

· Procedure chiare e trasparenti in caso di guasti tecnici o di altra natura che permettano a noi utenti ed al personale di conoscere in tempo reale lo stato dell’arte del servizio. Ammodernamento del sistema di comunicazione tra le stazioni.

· Resta ancora da chiarire il termine della messa in sicurezza del Ponte di Ostia Antica e il rafforzamento della massicciata nei punti di rallentamento (vedi ordini di servizio in merito).

· L’aumento del costo del biglietto è inaccettabile visto che il servizio non è adeguato alla spesa e che molto ancora si può fare per l’evasione.

Auspichiamo che a tali interrogativi sia data una adeguata risposta durante l’incontro che verrà organizzato con le Associazioni dei consumatori e i Comitati dei pendolari della Roma-Lido.

Nessun commento:

Posta un commento