giovedì 21 giugno 2012

Sciopero 22 giugno 2012

Autobus e metro a rischio domani in tutta Italia. Previsto lo sciopero generale di 24 ore indetto dai sindacati di base su tutto il territorio nazionale ad esclusione dell'Emilia Romagna, colpita dal terremoto. Usb, Or.S.A., Cub, Cib-Unicobas, Snater, Usi e Si-Cobas hanno proclamato lo stop per l'intera giornata di tutti i lavoratori del settore pubblico e delle aziende private. Due manifestazioni si svolgeranno a Roma e a Milano. Il sindacato Orsa ha sospeso lo sciopero nel settore ferroviario ma lo mantiene negli altri settori.



Lo sciopero e' stato indetto "contro l'attacco alle condizioni e al diritto del lavoro, contro l'aumento della precarieta' e lo smantellamento dell'articolo 18; contro l'aumento delle tasse, l'Imu e l'aumento dell'Iva; contro l'attacco alla pensione, al diritto alla salute e alla sicurezza sui posti di lavoro; contro le politiche economiche e sociali del governo Monti e il ricatto del debito operato dalle banche e dall'Unione Europea". Durante lo sciopero saranno garantiti i servizi minimi essenziali. Per evitare ulteriori disagi alle popolazioni colpite dal sisma, dall'azione di sciopero e' esclusa la regione Emilia Romagna.

Dallo sciopero e' inoltre esclusa la Scuola, per il termine delle lezioni e lo svolgimento degli esami.



Nella pubblica amministrazione incroceranno le braccia per l'intera giornata i dipendenti di Ministeri, Universita', Ricerca, Enti Locali, Parastato (Inps, Inail, Inpdap, Aci), Agenzie Fiscali, Presidenza del Consiglio e Enac. Si fermera' dalle 10 alle 14 il personale operativo dei vigili del fuoco mentre il restante personale si asterra' dal lavoro l'intera giornata. Nella sanita', sia pubblica che privata, lo sciopero si svolgera' dall'inizio del primo turno del giorno 22 alla fine dell'ultimo turno dello stesso giorno. Nel trasporto aereo il personale navigante, turnista e gli addetti ai settori operativi incroceranno le braccia dalla mezzanotte alle 23.59, con il rispetto delle fasce di garanzia e dei voli garantiti; i lavoratori normalisti o non operativi per l'intero turno di lavoro.



Nel trasporto marittimo, per quanto riguarda i collegamenti con le isole maggiori, il personale amministrativo si fermera' per l'intero turno; il personale viaggiante da un'ora prima delle partenze del 22. Mentre per i collegamenti con le isole minori, lo stop del personale amministrativo sara' per l'intero turno e del personale viaggiante, dalla mezzanotte del 22 alle 24 del 22. I dipendenti del trasporto pubblico locale e del trasporto merci e logistica sciopereranno 24 ore nel rispetto delle fasce protette, localmente definite. A Roma, per favorire la partecipazione alla manifestazione, la prima fascia di garanzia terminera' alle 9 mentre rimarra' invariata la seconda fascia (17-20).



Nel settore ferroviario gli addetti agli impianti fissi e uffici si fermeranno per l'intera giornata del 22; il personale addetto alla circolazione dei treni dalle 21 del 21 giugno alle 21 del 22. La Commissione di Garanzia ha escluso dallo sciopero i treni a lunga percorrenza che attraversano l'Emilia Romagna e/o con partenze e destinazioni nelle province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo. Tutto il personale Anas, compreso quello turnista per l'intero turno a partire dalle 6 del 22 giugno alle 6 del 23. (AGI) .

martedì 29 maggio 2012

MA-200 nuovo tonfo di ATAC

Il primo degli MA-200 che avrebbe dovuto portare un po' di respiro sulla tratta non è riuscito neanche a finire il percorso inaugurale. Dopo poche centinaia di metri un guasto al sistema frenante ha costretto l'azienda a ritirarlo.

martedì 15 maggio 2012

Roma Lido, treno guasto rimosso

Situazione in corso di normalizzazione. Il treno guasto è stato appena rimosso.

Roma-Lido, servizio a binario unico e bus di supporto da Magliana a Ostia

Il servizio della ferrovia Roma-Lido è stato parzialmente interrotto alle 15,55, secondo quanto comunicato dall'Atac, per un problema tecnico. Il servizio tra le stazioni di Vitinia e Piramide viene effettuato su un unico binario con frequenze stimate di 40/50 minuti. Tra le stazioni di Magliana e Lido Centro è stato comunque attivato un servizio di supporto con bus navetta mentre tra Magliana e Piramide è possibile utilizzare i treni della linea B del metrò.(Agenzia per la Mobilità)

mercoledì 4 aprile 2012

Vita da Pendolare su TELEROMA 56

questa sera alle 22:30 va in onda VITA DA PENDOLARE dedicato ai problemi della Roma Lido. Teleroma 56 canale 15 del digitale terrestre o 828 piattaforma sky.

venerdì 16 marzo 2012

Scarsa attenzione alle dichiarazioni dei pendolari, tutti impegnati con il telefonino

Il secondo da sinistra è l'assessore alla mobilità e TPL Lollobrigida (PDL), la quarta è la Colosimo (la più giovane consigliera regionale eletta, PDL) poi il quinto è il consigliere di roma capitale Cantiani (presidente commissione mobilità roma, PDL), il sesto è Cassano direttore generale di Atac, Athos De luca (cons di roma capitale, PD), settimo non so, ottavo è Berruti (cons com roma capitale PD), quello col soprabito bianco è Onorato (consigliere comunale roma capitale, UDC), Gemma Azuni (cons comunale rroma capitale, SeL).

venerdì 9 marzo 2012

martedì 6 marzo 2012

pendolari sui binari

Esasperazione 1 marzo

Evaucazione spontanea del treno

lunedì 5 marzo 2012

Incontro in Regione Lazio tra ATAC e comitati

L'incontro con Regione e ATAC e stato differito di qualche giorno dall'Assessore Regionale Lollobrigida.
L'incontro si terrà il giorno 13 marzo alle ore 11 presso la Commissione Mobilità della Regione Lazio.

Informiamo che il ns. comitato pur essendo attivo dal 2007 e più volte ascoltato in passato questa volta non è stato invitato a partecipare.


Andrea Angeletti


3383413876

venerdì 2 marzo 2012

Trasporto pubblico: Comitato Utenti Metro Roma Lido, il verificarsi di incidenti sulla linea Roma Lido non è un evento occasionale: chiediamo interven

Roma, 2 Marzo 2012 - I recenti fatti che hanno causato disservizi e gravi disagi ai passeggeri della tratta Roma Lido, sono avvenimenti frequentementi.

Guasti tecnici su linea e vetture, mancanza di alimentazione elettrica, linee aeree danneggiate, verde circostante che invade l’area ferroviaria, sono le conseguenze dello stato di abbandono della tratta ripetutamente denunciate dal Comitato Utenti Metro Roma Lido.

L’accaduto ha dimostrato l’assenza di strumenti e procedure idonee alla gestione delle emergenze.

Rivendichiamo per noi utenti e per i macchinisti ed operatori Atac Spa, il diritto di viaggiare in totale sicurezza ed il rispetto di una adeguata e dignitosa qualità del servizio, oltre all’assunzione di responsabilità per mancati interventi preventivi.

L’Amministratore Delegato è imputabile per legge e per Statuto per gli accadimenti che si verificano, e ad oggi nonostante i ripetuti solleciti ad annullare le cause dei disservizi, ha ritenuto unicamente di attribuire ad altri ciò che è esclusivamente sua responsabilità.

Attendiamo fiduciosi un reale intervento che ponga fine ai disagi in tempi certi e brevi.

giovedì 1 marzo 2012

Atac: commissione di inchiesta sui disagi del 1 marzo

(Adnkronos) - L'amministratore delegato di Atac, Carlo Tosti, ha disposto la costituzione di una commissione d'inchiesta per accertare con la massima chiarezza e velocita' le cause e le responsabilita' esterne e interne dei fatti accaduti questa mattina sulla linea Roma-Lido: dal blocco sui binari di un treno adibito alla manutenzione, che ha determinato la necessita' di procedere con i convogli a binario unico e a frequenza ridotta con intollerabili ritardi per l'utenza, al secondo blocco di un convoglio nei pressi della stazione San Paolo per mancanza di alimentazione elettrica, con altrettanti e ancor piu' gravi disagi per i passeggeri.

Una volta accertate le responsabilita', l'Amministratore delegato provvedera' ad adottare gli opportuni provvedimenti che avranno immediata efficacia disciplinare. Durante l'incontro gia' fissato presso la Regione Lazio con le associazioni dei consumatori, utenti e pendolari, Atac e Istituzioni illustreranno i programmi di potenziamento e sviluppo della linea. E' scaricabile sul sito internet www.atac.roma.it, sezione tempo reale, il modulo giustificativo per gli utenti che attesta l'avvenuto disservizio e l'entita' del ritardo. Atac si scusa con la clientela per i disagi subiti.


il nostro commento? la colpa è in primo luogo dell'aziensa all'estero avrebbe già dato le dimissioni

foto 1 marzo 2012 frustrazione e rivolta


alta tensione


operatori sotto assedio

forze dell'ordine e vigili del fuoco intervengono a Magliana


pendolari a piedi lungo i binari

Disagi 01 marzo 2012

mercoledì 29 febbraio 2012

COMUNICATO STAMPA

Trasporto pubblico: Comitato Utenti Metro Roma Lido, basta interventi tampone; chiediamo maggiore partecipazione e dialogo affinché gli investimenti sulla “Roma-Lido” garantiscano prospettive di continuità.

Roma, 29 febbraio 2012 - Il Comitato Utenti Metro Roma Lido, apprende quanto reso noto da Atac Spa e Regione Lazio in merito alle future iniziative di ammodernamento e potenziamento della “Roma-Lido”, e chiede maggiore partecipazione e dialogo affinché tali interventi garantiscano prospettive di continuità.

Attendiamo da tempo una responsabile pianificazione strategica, con piani di fattibilità che evitino sprechi e tempi di attuazione non rispettabili.

Il servizio sullintera tratta, deve essere dotato di tutte le risorse economiche, umane, tecnologiche e di sicurezza di cui necessita, insieme ad un efficace monitoraggio degli investimenti che la Regione stessa finanzia.

Basta interventi tampone, sono ancora insufficienti e inadatte le soluzioni preventivate e riteniamo necessario:

· il passaggio di tutte le competenze su materiale fisso e rotabile, nonché sul personale, ad un unico ente (il Comune di Roma) in modo da snellire le pratiche sugli investimenti e da dare agli utenti un unico interlocutore cui denunciare malfunzionamenti.

· La trasformazione della linea da regionale concessa a Linea Metropolitana.

· La convocazione periodica del tavolo tra azienda, assessorati ai trasporti e comitati di utenti. Tale tavolo più volte istituito presso la società concessionaria e il Comune di Roma (in entrambe le due ultime giunte) non è tuttavia mai stata convocato.

· Rispetto agli interventi su flotta le vetture che si intende reintrodurre, sono già notoriamente poco affidabili, come sono incerti i risultati di adeguamento e revamping.

· Incrementare le capacità manutentive.

· Chiediamo investimenti sui sistemi di comunicazione del servizio su tutta la tratta ed in particolar modo nelle stazioni di raccordo con la linea B.

· Procedure chiare e trasparenti in caso di guasti tecnici o di altra natura che permettano a noi utenti ed al personale di conoscere in tempo reale lo stato dell’arte del servizio. Ammodernamento del sistema di comunicazione tra le stazioni.

· Resta ancora da chiarire il termine della messa in sicurezza del Ponte di Ostia Antica e il rafforzamento della massicciata nei punti di rallentamento (vedi ordini di servizio in merito).

· L’aumento del costo del biglietto è inaccettabile visto che il servizio non è adeguato alla spesa e che molto ancora si può fare per l’evasione.

Auspichiamo che a tali interrogativi sia data una adeguata risposta durante l’incontro che verrà organizzato con le Associazioni dei consumatori e i Comitati dei pendolari della Roma-Lido.

sabato 11 febbraio 2012

situazione in tempo reale 11 febbraio ore 16

***MALTEMPO - IN VIGORE IL PIANO NEVE- ATTIVA RETE METROFERRO E PARTE LINEE SUPERFICIE +++ATTENZIONE RIATTIVATA PARTE RETE DI SUPERFICIE - CONSULTARE ELENCOIn vigore, di nuovoil piano neve.Attive le due linee della metropolitana, le ferrovieparte delle lineedi superficie (gestite da Atac e RomaTpl). Il resto della rete di superficienon è attivoIN VIGORE PIANO NEVE CON LIMITAZIONE DEL SERVIZIO DI SUPERFICIE - ATTIVE LINEE:ATAC 04-05-2-3-8-14-19-20-23-30-36-38-44-46-48-49-64-69-75-85-86-88-92-98-105-163-200-201-211-228-246-247-308-311-341-360-409-446-451-490-492-500-501-504-507-542-558-628-664-700-705-707-714-719-761-765-772-780-791-904-913 E ROMA TPL 022-036-040-041-044-053-218-314-343-437-511-546-702-767-997-998 SE LE CONDIZIONI METEO LO PERMETTERANNO SARANNO ESERCITATE ANCHE LE LINEE ATAC 01-04 BARRATO-06-055-058-070-106-508-551-556-709-762-779-780-791-904-913 E ROMA TPL 033-037-051-056-057-059-077-213-220-222-344-404-444-447-449-543-552-554-557-657-764-768-771-775-777-778-808-889-907

giovedì 26 gennaio 2012

Sciopero 27 gennaio. Comunicato ufficiale.

Venerdi' 27 gennaio sciopero di 24 ore del trasporto pubblico e Zone a traffico limitato diurne di Centro e Trastevere non attive (regolarmente in funzione le Ztl notturne). Venerdà 27 gennaio, dunque, per bus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo, servizio garantito solo sino alle 9 e dalle 17 alle 20. Sulle linee bus periferiche gestite dalla Roma Tpl, il servizio sarà garantito fino alle 8,30 e poi dalle 17 alle 20. Possibili disagi per le attività al pubblico dell'Agenzia Roma Servizi per la Mobilità. Nella notte tra il 26 e il 27 gennaio potrebbero fermarsi i bus delle linee notturne. Sempre venerdà 27 gennaio protesta anche in Cotral. Per i bus del servizio extraurbano corse a rischio dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio. In Ferrovie dello Stato, invece, lo sciopero sarà dalle ore 21 del 26 alla stessa ora del 27 gennaio. Maggiori dettagli su www.agenziamobilita.roma.it

Sciopero 27 gennaio 2012

Domani sciopero generale dei trasporti, corteo in Centro, strade chiuse e Ztl non attive per facilitare gli spostamenti in città. La protesta è stata indetta dai sindacati OrSA e Unione Sindacale di Base (USB) a Roma interesserà tutte le aziende del comparto trasporti. Su iniziativa dei sindacati, lo stop dei bus inizierà alle 9 per permettere ai cittadini di partecipare a una manifestazione indetta dagli stessi in piazza della Repubblica. Durante la protesta, quindi, possibile stop per bus, filobus, tram, metropolitane A e B e ferrovie Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo, mentre il servizio delle linee periferiche gestite da Roma Tpl non sarà garantito a partire dalle 8,30.. Nella giornata di domani i varchi della Ztl diurna verranno disattivati. L'accesso alle zone del centro storico sarà pertanto libero, in modo da fluidificare il traffico e rendere più agevoli gli spostamenti in città. A Roma interesserà tutte le aziende del comparto trasporti. Su iniziativa dei sindacati, lo stop dei bus inizierà alle 9 per permettere ai cittadini di partecipare a una manifestazione indetta dagli stessi in piazza della Repubblica. Durante la protesta, quindi, possibile stop per bus, filobus, tram, metropolitane A e B e ferrovie Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo, mentre il servizio delle linee periferiche gestite da Roma Tpl non sarà garantito a partire dalle 8,30.. Nella giornata di domani i varchi della Ztl diurna verranno disattivati. L'accesso alle zone del centro storico sarà pertanto libero, in modo da fluidificare il traffico e rendere più agevoli gli spostamenti in città.

domenica 15 gennaio 2012

Iniziano i lavori alla stazione di Stella Polare

(AGENPARL) - Roma, 10 gen - Atac spa comunica che i lavori di riparazione dell'impermeabilizzazione del tetto della fermata di Stella Polare della ferrovia Roma-Lido, così come preventivato da tempo, inizieranno domani mattina. Tale intervento consentirà di mettere in sicurezza l'impianto per una fruizione di tutti gli ambienti da parte dei passeggeri. È stato necessario reperire prodotti e personale specializzati per i particolari materiali di cui è costituito l'attuale manto impermeabilizzante (guaina rinforzata con lamina di alluminio nello strato esterno), sul quale non è possibile effettuare riparazioni con metodi e materiali tradizionali. A seguire, sarà effettuato – una volta espletate le pratiche burocratiche necessarie (progettazione, bando di gara, affidamento, ecc.) – il rifacimento completo della impermeabilizzazione.