lunedì 24 ottobre 2011

Proseguono i lavori sulla Roma Lido

Prosegue il lavoro dei tecnici di Atac per ripristinare i danni, molto ingenti, che il nubifragio di giovedì' scorso ha provocato alle strutture e ai mezzi della ferrovia regionale Roma-Lido. Da quattro giorni 50 operatori della manutenzione sono al lavoro sui binari tra Acilia e Ostia per riparare i danni alla rete elettrica di alimentazione danneggiata per quasi tre chilometri di estensione. Per questo motivo, quindi, e per consentire la velocizzazione delle attivita' di riparazione anche domani la ferrovia non sara' attiva tra Acilia e Colombo e i treni saranno sostituiti da bus navetta che effettueranno fermata nei pressi delle stazioni chiuse: Acilia, Ostia Antica, Lido Nord, Lido Centro, Stella Polare, Castelfusano e Colombo. Lo rende noto Agenzia della Mobilita'

5 commenti:

  1. Inventavene un'altra, per rubare il rame ci vuole un'attimo e 50 persone non riescon a riparare un guasto in 5 giorni...........non avete voglia!!!!

    RispondiElimina
  2. Purtroppo riparare danni del genere è ben più difficile che rubare il rame. Personalmente comincierei a tagliare le mani ai rom, visto anche quello che hanno fatto succedere a Tiburtina. Hanno rotto il c....

    RispondiElimina
  3. qualcuno sa' quando la tretta potra' essere riaperta?

    grazie.

    RispondiElimina
  4. secondo le ultime notizie diramate dall'azienda circa la pretesa non
    ottima salute delle sue finanze nonchè il mancato raggiungimento
    dell'obiettivo di servizio - ovvero - .... qualche milione in meno di km
    percorsi, ci sarebbero da sottoporre all'intellighentia aziendale tutta,
    con i relativi 'mandanti' costituzionali, una serie di perché.

    PERCHE':

    - da anni, ai sindakalisti vengono concessi turni di lavoro assai
    'ristretti' molto al di sotto della media prevista dei turni degli
    autisti? (medie effettive inferiori alle 5h giornaliere)?

    - da anni, parimenti, tutti i sabato, anzichè essere impiegati sui turni sindacali previsti, sempre della media di 5h/die, vengono impiegati su turni a straordinario - anch'essi ridotti - tanto che spesso, tali maestranze sindakali, dopo nemmeno un paio di ore di occupazione, e spesso fin dalle 8,30 - 9,00 del mattino, hanno già portato a termine la loro faticosissima giornata di lavoro?

    - non viene kontrollato ... chi dovrebbe controllare il reale
    utilizzo di tali lavoratori che così facendo, dopo anni ed anni di simile
    utilizzo, provocano quella conosciutissima voragine dei milioni di mancati km percocorsi?

    - nessuno controlla - che questi ras sindakali da un po' di tempo si cimentano anche in prestazioni straordinarie, particolarmente... pesanti che non superino 1h ora di utilizzo ma che vengono retribuiti
    magnanimamente con tre ore (dicasi:3!) di retribuzione?

    - si sostiene che dovrebbe essere vietato mantenere, con tali sistemi subdoli ed ignobili, le associazioni sindakali con tutti i suoi appartenenti?

    - viene reso possibile che tutto ciò sfugga' anche alla più minima verifica e che vengano così gettate e regalate risorse pubbliche per pagare inutili profitti a gente che, sommando i periodi di lavoro effettivamente prestato, tale periodo risulta essere comunque inferiore ad un turno base di lavoro di un conducente normale?

    Alla luce di tutto questo sembra stupefacente che la piu' grande azienda
    di tpl europea consenta tanto spreco, pagato interamente dalla collettività, e che adotti i medesimi meccanismi dei rappresentanti sindakali anche per coloro che godono del trattamento parentale dell'allattamento,
    anche questi effettuano turni opportunamente decurtati per poi poter effettuare proficuamente prestazioni straordinarie.
    Siamo sicuri che ci si trovi di fronte al ... mancato raggiungimento degli obiettivi prefissati
    (teoria palesemente ridicola),
    quando alcuni personaggi, gli obiettivi economici, li raggiungono, li centrano ...eccome?

    http://www.chiprotesta.it/2011/11/01/blocco-del-trasporto-pubblico-a-roma/

    http://solleviamoci.wordpress.com/2011/07/16/venerdi-22-luglio-trasporti-sciopero-di-24-ore-sui-treni-e-il-22-si-fermano-anche-tram-bus-e-metro/#comment-22364

    RispondiElimina