mercoledì 30 marzo 2011

Riapre dal sabato 2 aprile la linea da Lido Centro a Colombo

Riprende sabato 2 aprile, sull'intera linea il servizio della ferrovia Roma-Lido. Da sabato sarà riaperta la tratta Lido Centro - Colombo della linea, chiusa nei mesi scorsi per consentire la ricostruzione del ponte sul canale dei pescatori. Con la riapertura del tratto più esterno della linea, entra in vigore anche il nuovo orario della Roma-Lido che prevede un leggero incremento del servizio con l'aggiunta di una corsa. Viene, confermato l'anticipo delle prime corse da entrambi i capolinea e il posticipo delle ultime corse serali da Ostia. Complessivamente, quindi, saranno 172 le corse effettuate dal lunedì al venerdì; 163 al sabato e 106 la domenica e nei giorni festivi. La prima corsa da Colombo sarà alle 5.15 mentre il primo treno partirà da Porta San Paolo alle 5.08. Confermato anche il leggero posticipo serale: dal lunedì al venerdì, l'ultima corsa dai capolinea sarà alle 23.30 mentre al sabato, la Roma-Lido sarà in servizio mezz'ora in più e le ultime partenze dai capolinea di Piramide e Colombo saranno alla mezzanotte in punto. Le sere dei giorni festivi, l'ultima corsa da Piramide sarà alle 23.30 mentre da Colombo sarà alle 23.23 Nel corso della giornata, gli orari del treno saranno "cadenzati". Nei giorni feriali, nelle ore di punta in cui viaggiano i pendolari, le corse saranno ogni dieci minuti mentre, nel resto della giornata le partenze si susseguiranno ogni 15 minuti. Nei giorni festivi, le ore di punta saranno dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 12.30 alle 15.30; fasce orarie nelle quali è prevista una corsa ogni 15 minuti. Nel resto della giornata i treni partiranno ogni mezz'ora. Con la riattivazione della tratta Colombo-Lido Centro sarà sospeso il servizio sostitutivo dei bus.Nelle ore notturne la Roma-Lido viene sostituita dalla linea di bus n3 che collega piazza Venezia, nel centro della cittaà alla stazione Colombo. I lavori che hanno richiesto la chiusura di parte della linea - la ricostruzione del ponte sul canale dei pescatori e, prima, a Ostia Antica, il consolidamento del viadotto sul canale del collettore primario - si sono resi necessari per la sostituzione di manufatti che risalivano all'epoca della costruzione della linea e che comportavano il rallentamento dei convogli. La riapertura del tratto terminale, il conseguente recupero della velocità di linea e gli interventi di parziale ripristino sulle tre stazioni interessate evidenziano gli sforzi di Atac per garantire lo standard di servizio atteso dai nostri clienti. Particolare attenzione nell'erogazione del servizio verrà posta anche per quanto riguarda la gestione del parco treni attualmente disponibile che, come noto, presenta alcune criticità. Il monitoraggio continuo delle corse e un programma di interventi specifici consentirà di ridurre gli eventuali disagi in attesa della reintroduzione in servizio di due Frecce del mare, prevista rispettivamente il 10 maggio e alla fine di maggio.

13 commenti:

  1. Ah ok, quindi ricominciano i ritardi e le corse saltate.
    Peccato sia durato cosi' poco :|

    RispondiElimina
  2. magari solo i ritardi.....ci allungano anche l'attesa negli orari di punta da 7 minuti circa a 10 ........ ma sono matti ..... ma perche' il comitano non fa nulla ..... siete dei buffoni vi siete fatti comprare .... BUFFONI

    RispondiElimina
  3. COMITANO = COMITATO = BUFFONI

    RispondiElimina
  4. certo che è vero non ci va mai bene niente...

    RispondiElimina
  5. comitato? quale comitato? quello di angeletti? AHAHAHAHAHA
    m'hai fatto ride.
    un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. anonimo del 31 marzo alle 19:56 che ha detto : "certo che è vero non ci va mai bene niente... " ma sei uno del comitato che parli in questo modo. Spero che lunedi ti imbarchi sul trenino e poi vedi la catastrofe..... e spero che tu debba prenderlo tutti i giorni negli orari di punta.
    Ma se gli orari sono cambiati perchè non li pubblicate ?

    RispondiElimina
  7. l'azienda ancora non li ha resi pubblici neppure ai lavoratori.

    RispondiElimina
  8. ah bene, domani devono iniziare e ancora non hanno comunicato ai lavoratori interessati quello che devono fare....
    che strategia, che pianificazione, che cervelli...

    RispondiElimina
  9. risponde l'anonimo del 31-03 alle 19:56. non sono del comitato e prendo tutti i santi giorni il trenino nell'orario di punta, constatando puntualmente ogni disservizio. evidentemente abbiamo punti di vista diversi, ma forse dovresti riandare a vedere i commenti giustamente negativi i tutti i pendolari che, a ragione, hanno reagito male alla notizia della chiusura delle ultime tre stazioni. ora, la notizia della loro riapertura non ci fa piacere, bensì pensiamo sempre a qualche altro svantaggio. ma questa è solo la mia opionione.

    RispondiElimina
  10. Quindi sono confermati di nuovo ritardi e casini. Almeno su questo sono coerenti, bisogna dargliene atti.
    Forza così!

    RispondiElimina
  11. ma chi se ne frega del treno delle 5 del mattino!!!!! Penso che ci sono molte + affluenze intorno alle 7:30 - 8:00 del mattino.
    Noi di Acilia rivogliamo il treno delle 8:11. Grazie

    RispondiElimina
  12. AHAHAH, voi er treno delle 8.11 ahahah, ringrazia che ne passa qualcuno tra le 8 e le 9, altroche'...

    RispondiElimina
  13. il treno delle 8.11 purtroppo è il primo che salta se non ci sono abbastanza treni per svolgere il servizio. con il nuovo orario addirittura ci sarebbe la corsa da piramide ad acilia in servizio, ma il più delle volte non bastano i materiali. :-(

    RispondiElimina