mercoledì 20 ottobre 2010

Capolinea Lido Centro - anno da incubo

Per la gran parte dei pendolari della Roma-Lido si profila un anno da incubo.
Stanno per partire i lavori di ristrutturazione del ponte ferroviario sul Canale dei Pescatori e la linea, per dodici mesi, sarà interrotta alla stazione Lido Centro.Il 4 ottobre l’Atac-Metro, che gestisce la storica ferrovia i collegamento tra la città ed i quartieri costieri, ha consegnato il cantiere alla “Ca.Ri.” di Roma, l’impresa aggiudicatrice dei lavori di manutenzione straordinaria del viadotto ferroviario sul Canale dei Pescatori. Costruito nel 1957, quel ponte ha problemi seri di stabilità e l’opera, più volte programmata, non è più rinviabile per ragioni di sicurezza.
La durata dell’intervento, il cui costo a base d’asta è di 867 mila euro, è fissata in 365 giorni e per tutto questo tempo la ferrovia sarà interrotta da Lido Centro sino al capolinea. Tutti i passeggeri, dunque, dovranno fare a meno delle fermate Colombo, Castel Fusano e Stella Polare. «La tratta interrotta sarà servita da bus navetta», si limita a annunciare l’azienda confermando che i lavori «inizieranno a breve».
Per i pendolari è iniziato il count-down. La data d’inizio dello strazio sarebbe a cavallo tra la fine di ottobre e gli inizi di novembre ma, spiegano sempre dall’Atac-Metro, «nel dettaglio non possiamo fornire indicazioni precise perché i tavoli tecnici convocati stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli che verranno comunicati ufficialmente a breve e in modo esaustivo alla stampa».Intanto, in questa nebbia di carenza d’informazioni, tenta di vederci chiaro anche l’assessore comunale alla Mobilità e Trasporti, Sergio Marchi, che per dopodomani ha convocato i vertici aziendali per conoscere il dettaglio del piano studiato per arrecare il meno possibile disagi ai 110 mila passeggeri che ogni giorno usano la Roma-Lido. «L’obiettivo dell’incontro spiega Marchi è quello di accertarsi se tutto è stato fatto per informare e collegare con le opportune forme alternative il tratto di linea che sarà interrotto».La preoccupazione è notevole. I viaggiatori che usano solitamente le stazioni di Colombo (molti dei quali provenienti da Torvaianica, Infernetto e Casalpalocco), di Castel Fusano e di Stella Polare, nel caso in cui i bus-navetta non risultassero sufficientemente frequenti e numerosi, potrebbero optare per l’uso della propria auto. In quella circostanza, potrebbero raggiungere Roma andando a intasare la già congestionata via Cristoforo Colombo oppure dare l’assalto ai già scarsi parcheggi di Lido Centro. Ed i danni per la città sarebbero pesantissimi. «Per non parlare poi aggiungono i sindacati balneari delle drammatiche ripercussioni sulla stagione turistica estiva».«Questa latitanza dell’azienda e delle istituzioni nelle informazioni verso i passeggeri tuona il presidente del comitato pendolari ”ilTrenino.info”, Andrea Angeletti è vergognosa. Riguardo alla durata dei lavori si potrebbe dimezzare se il ribasso d’asta del 42% potesse essere finalizzato all’apertura del cantiere anche di notte». Fonte Il Messaggero.

12 commenti:

  1. E secondo voi, con un ribasso del 42%, come saranno i lavori? una merda, ci potete scommettere. A proposito di ponti: ma il cantiere sul ponte di Ostia Antica, che fine ha fatto? Da quando non vedete più nessuno all'opera?

    RispondiElimina
  2. A parte il modesto lavoro di consolidamento di qualche annetto fa non c'e' mai stato nessun "lavoro" o "cantiere" sul quel ponticello.
    Ma credete veramente che cristo è morto de freddo?
    Secondo voi questi vanno a buttare soldi per riparare il ponticello?
    AHAHAHAHAHAHAH, svegliateve!

    Augusto Schnitzel

    RispondiElimina
  3. E per un ponticello si chiudono tre stazioni??? Per un anno???
    Ma è pura follia! Intanto basterebbe montare uno scambio dopo Stella Polare per trasformare questa in stazione di testa. E poi esistono certamente soluzioni ingegneristiche che potrebbero essere messe in opera per evitare la chiusura del ponte. Si rendano conto che abbreviare la Roma Lido è follia.
    DQ

    RispondiElimina
  4. Anche oggi è stata una follia prendere il treno-bestiame .... questa non è vita!!!!

    RispondiElimina
  5. I lavori cominceranno il 9 novembre
    DQ

    RispondiElimina
  6. ma almeno i treni saranno regolari dal 9 novembre in poi? (anche se ci sarebbe da dire che abbreviando la tratta dovrebbero aumentarli)

    RispondiElimina
  7. saranno regolari sino alle 2100, poi si fermeranno ad Acilia. Servizio sostitutivo con navette...
    DQ

    RispondiElimina
  8. 12 mesi per il rifacimento di un modesto ponte ferroviario sul canale dei pescatori mi sembrano enormemente troppi. Un ribasso d'asta al 42% è sicuramente la causa dei lunghi tempi di realizzazione che condizionano l'azienda che si è aggiudicata l'appalto a non impiegare efficacemente tutte le proprie risorse disponibili per ridurre al minimo necessario i tempi di esecuzione.

    RispondiElimina
  9. Ancora. Ma cosa è che non vi e' chiaro del fatto che vogliono RIDURRE i costi e le spese a discapito dei tempi? Non è importante, per loro, se l'appalto dura 6 mesi i 18 mesi, l'importate e ridurne il costo. Il pendolare paga sempre e comunque e il treno lo deve prendere. Non ci sono alternative quindi loro possono fare come vogliono e metterci anche 5 anni. Ma proprio non ci arrivate?

    Augusto Schnitzel

    RispondiElimina
  10. Mi ponevo anch'io il problema della frequenza: diminuendo la distanza, la frequenza aumenterà? Vedremo, ed anche questo sarà un primo argomento sul quale chiedere informazioni all'azienda ed eventualmente fare un po' di casino. Il secondo argomento sarà la durata dei lavori, perchè i lavori e relativa chiusura della tratta dureranno più dei tre mesi del volantino.

    Maurizio

    RispondiElimina
  11. E' Vergognoso come il 13 municipio venga tenuto in ostaggio dall'ATAC!! Non vengono considerati i flussi dei pendolari, le coincidenze con gli altri mezzi pubblici. Non si parla di potenziamento delle corse residue e dei mezzi alternativi.E' pensabile che tutti quelli che durante la giornata si servono della ROma-Lido attraverso COLOMBO-CASTEL FUSANO-STELLA POLARE si debbano accodare già alla lunga fila di LIDO Centro??? La mattina dovrebbero partire ogni 3 minuti!! 110mila passeggeri al giorno, liquidati con un volantino incompleto. mhà!

    RispondiElimina
  12. @Anonimo del 04 novembre 2010 21:36

    Dici che e' vergognoso quello che fanno?
    Ma secondo te c'e' qualcuno che puo' impedirglielo?
    Hanno presentato la situazione con il voltantinaggio, i pendolari hanno accettato, e quindi è tutto ok.
    De che stai a parla'?

    Augusto Schnitzel

    RispondiElimina