giovedì 12 febbraio 2009

Salta l'energia elettrica, ferme le metro.

Ieri mattina, poco prima delle 12, le linee A e B della metropolitana di Roma e la linea ferroviaria Roma-Lido hanno subito un improvviso stop a causa della mancanza di energia elettrica. La linea B è rimasta ferma fino alle 14.16, mentre la gli utenti del treno per Lido hanno aspettato fino alle 13.20. Decisamente più fortunati i viaggiatori della linea A della metro, che ha ripreso regolarmente il servizio dopo appena 6 minuti. A bloccare le due linee più sfortunate è stato un guasto alla sottostazione elettrica di Mercati, che le alimenta entrambe. La prima a fermarsi è stata la Roma-Lido alle 12.45, quando un treno in uscita dalla stazione di Piramide è rimasto senza corrente. Constatata l'impossibilità di riparare il guasto in breve tempo, la direzione di esercizio di Metro ha disposto la limitazione della ferrovia tra le stazioni Colombo e Magliana. Effettuati i primi lavori di riparazione della sottostazione elettrica, la potenza garantita ha permesso la riattivazione della linea fino a Piramide.
La linea B, invece, potendo contare su altre sottostazioni elettriche, dopo il primo stop ha proseguito il servizio a singhiozzo. I continui sbalzi di tensione, tuttavia, hanno reso necessario il blocco dei treni lungo l'intero percorso a partire dalle 12. Nel frattempo la società Metro ha chiesto a Trambus l'attivazione del servizio sostitutivo di superficie con bus navetta. Le operazioni di riparazione degli impianti e di verifica delle necessarie condizioni di sicurezza hanno consentito di riprendere il servizio alle 13.55, ma solo nei tratti compresi tra Rebibbia e Castro Pretorio e tra Laurentina e Eur-Magliana. Il servizio sostitutivo di bus è stato quindi assicurato tra piazza Indipendenza e Eur Magliana fino alle 14.16, quando la direzione di esercizio di Metro ha dato il via libera ai treni sull'intero percorso.

Nessun commento:

Posta un commento