domenica 30 novembre 2008

Previsioni meteo per il 01 Dicembre

Correnti umide sud occidentali, piuttosto sostenute, porteranno ancora nubi e condizioni atmosferiche perturbate. Giornata caratterizzata ancora da forti venti e da molte precipitazioni, anche sottoforma di rovescio o temporale sia lungo i litorali che sulle zone interne. Parziale miglioramento dal pomeriggio.
Temperature
Le temperature si prevedono stazionarie: massime sui 14/16 gradi; le minime della notte si attesteranno intorno ai 10/12 gradi.
Venti
Venti forti da sud-ovest con punte nelle prime ore della giornata di circa 40/50 nodi, in attenuazione nel corso della giornata.
Mari
Mare molto mosso o agitato. Forti mareggiate lungo le coste. Dal pomeriggiola tendenza a progressiva atenuazione del moto ondoso.

Stanotte potrebbero esserci soppressioni di corse per le linee

Domani, lunedì 1 dicembre, a Roma sono in programma due diverse agitazioni nel settore del trasporto pubblico.

Inizialmente ne era prevista anche una terza, di 4 ore (8,30-12,30), indetta dai sindacati confederali e che avrebbe interessato la società Trambus, che gestisce la maggior parte dei collegamenti bus della città, i filobus del 90Express e le linee tranviarie. Questa protesta, però, è stata rimandata.


Vediamo allora i dettagli delle altre due proteste, quelle che restano confermate.

- La prima, indetta dall’organizzazione sindacale Orsa, tra le 9 e le 13 interesserà la società Metropolitana di Roma, che gestisce le due linee del metrò e le ferrovie regionali Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo.

- La seconda, di 24 ore, è indetta dalle sigle sindacali di base Rdb-Cub e Slai Cobas. Coinvolte le società Trambus Spa, Metropolitana di Roma Spa e Tevere Tpl S.c.a.r.l., che ha in gestione le linee bus della periferia. In questo caso, per il trasporto pubblico in città saranno possibili alcuni disagi dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio.


Da tener presente, che lo sciopero di 24 ore potrà avere dei riflessi anche sul servizio delle linee notturne, sia stanotte che domani notte.

sabato 29 novembre 2008

Roma Lido, servizio regolare

Il servizio sulla Roma Lido è ora regolare

Meteo, previsioni per domenica 30 novembre

Domenica, ultimo giorno di novembre, si prevede con venti molto forti dai quadranti meridionali con punte di 30/40 nodi, piogge a tratti molto intense e con cumulate piuttosto consistenti. Dalla serata si prevede un'ulteriore intensificazione dei venti.
Le temperature si prevedono stazionarie: massime sui 15/17 gradi; le minime della notte si attesteranno intorno agli 11/13 gradi.
Venti forti tra sud-ovest e sdu-est con punte di circa 30/40 nodi in ulteriore intensificazione dalla sera.
Mare molto mosso o agitato. Forti mareggiate lungo le coste.

venerdì 28 novembre 2008

Forti venti limitano il servizio della Roma Lido

Forti venti stanno creando poi problemi alla rete aerea della ferrovia Roma-Lido cnella tratta compresa tra le stazioni "Colombo" e "Lido Centro", dove i treni viaggiano su binario unico.

Roma Lido. Servizio di nuovo regolare.

Il servizio è tornato regolare da pochi minuti.

Previsioni meteo per il 29 novembre

Sabato 29 si prevede con un tempo variabile, piogge sparse mattutine e frequenti schiarite più numerose nel corso del pomeriggio. Il venti, dopo una temporanea attenuazione, seguiteranno di nuovo a soffiare forti da sud-ovest e trasporteranno altre nubi ed altre precipitazioni notturne.
Le temperature si prevedono stazionarie: massime sui 14/16 gradi; le minime della notte si attesteranno intorno agli 11/13 gradi. Venti forti da ovest-sud-ovest in rotazione a sud. Punte 30/40 nodi. Mare molto mosso o agitato. Mareggiate lungo le coste.

Nuovo stop della Roma Lido

Dalle 12,20 la circolazione sulla ferrovia Roma-Lido è interrotta tra le stazioni di Lido Centro e Colombo; il collegamento tra le due stazioni viene sostituito da bus navetta. Regolare il servizio ferroviario tra Lido Centro e il capolinea di Porta San Paolo. L'interruzione è stata richiesta dai tecnici che devono intervenire su un albero pericolante tra Lido Centro e Stella Polare, all'altezza di via Gregoretti.

giovedì 27 novembre 2008

Previsioni meteo per il 28 novembre

Un nuovo e progressivo peggioramento è atteso nel corso delle prime ore di domani, venerdì 28 novembre, che, già nel corso della mattinata, darà luogo a piogge e rovesci abbondanti, venti molto forti da sud-est con raffiche che potranno toccare anche i 40/60 nodi e mareggiate lungo la costa. Frequenti temporali nel pomeriggio-sera.
Le temperature si prevedono stazionarie: massime sui 14/16 gradi; le minime della notte si attesteranno intorno agli 11/13 gradi. Venti di burrasca da sud sud-est con raffiche di 40/60 nodi. Mare da agitato a molto agitato. Mareggiate lungo le coste.

Lunedì 1 dicembre. Sciopero

Lunedì prossimo, 1 dicembre, a Roma sono in programma due diverse agitazioni nel settore del trasporto pubblico.

- La prima, indetta dall’organizzazione sindacale Orsa, tra le 9 e le 13 interesserà la società Metropolitana di Roma, che gestisce le due linee del metrò e le ferrovie regionali Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo.

- La seconda, questa volta di 24 ore, è stata indetta dalle sigle sindacali di base Rdb-Cub e Slai Cobas. Coinvolte le società Met.Ro, Trambus, che gestisce la maggior parte dei collegamenti bus della città, i filobus del 90Express e le linee tranviarie, e Tevere Tpl S.c.a.r.l., che ha in gestione le linee bus della periferia.

In questo caso, soppressioni di corse per bus, tram, metropolitane e ferrovie per Ostia, Giardinetti e Viterbo, saranno possibili dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio.

Ricapitolando, lunedì prossimo a Roma per il trasporto pubblico saranno possibili disagi tra le 8,30 e le 17 e tra le 20 e la fine del servizio del giorno.

In particolare, per chi utilizza il metrò o le ferrovie Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo, le difficoltà maggiori potrebbero registrarsi tra le 9 e le 13, quando le due proteste previste si sommeranno.

Da tener presente, che lo sciopero di 24 ore potrà avere dei riflessi anche sul servizio delle linee notturne, sia nella notte tra domenica 30 novembre e lunedì 1 dicembre, che in quella tra l’1 e il 2 dicembre.


(comunicato ufficiale Atac)

venerdì 21 novembre 2008

Proseguono i lavori per la nuova linea C

Un chilometro e 800 metri di gallerie della nuova Linea C della metropolitana sono stati già realizzati nel sottosuolo della Capitale, rispettando i tempi previsti; inoltre, sempre per la linea C, è stato presentato a Pistoia il modello in legno in scala 1 a 1 dei treni senza macchinista. In particolare, la talpa meccanica numero 1, partita i primi di luglio '08 da Giardinetti verso il centro città, ha appena superato il luogo dove si sta costruendo la stazione di Figlioli; in 120 giorni ha percorso 1,3 Km costruendo il primo tratto di galleria "finita". La talpa meccanica numero 2, partita il 23 settembre '08 per costruire la galleria parallela, ha già realizzato i primi 500 metri dell'opera, mentre si affrettano i tempi per l'entrata in funzione delle altre due talpe meccaniche costruite nello stabilimento di Bassano del Grappa. I primi elementi della talpa meccanica numero 3 stanno arrivando nell'altro pozzo di introduzione situato nella zona adiacente a piazza Roberto Malatesta, mentre la quarta ed ultima talpa di questo primo tratto funzionale è stata collaudata da Roma Metropolitane e Metro C il 31 ottobre scorso. Da quest'ultimo pozzo, nei primi mesi del 2009, le due talpe meccaniche inizieranno a scavare nella direzione opposta. L'incontro fra le 4 talpe avverrà tra le stazioni Mirti e Centocelle, a piazza San Felice da Cantalice. Complessivamente sono stati già scavati circa 70.000 metri cubi di terreno, avanzando ad una velocità media di 12 metri al giorno. Sono stati collocati circa 1200 anelli in cemento armato per il rivestimento delle gallerie. I lavori procedono a ritmo serrato grazie all'impiego di quattro squadre in sotterranea di 13 tecnici ciascuna che lavorano 24 ore su 24 per sei giorni la settimana. Nel frattempo è stato presentato oggi a Pistoia, nello stabilimento AnsaldoBreda del gruppo Finmeccanica, alla presenza dell'assessore alla Mobilità del Comune di Roma Sergio Marchi e dei vertici di Roma Metropolitane e Metro C, il modello in legno in scala 1 a 1 ("mock-up") dei treni senza macchinista della Linea C. Si tratta di 30 treni guidati a distanza da un sistema di automazione integrale, composti da sei carrozze ciascuna collegate fra loro con ampie aperture che lasciano libera circolazione ai passeggeri anche durante la marcia. Ogni convoglio potrà trasportare 1200 persone. Completamente climatizzati, saranno dotati di un avanzato sistema di informazioni audio-video ai passeggeri e di videosorveglianza per garantire i più alti livelli di sicurezza. All'interno delle carrozze spazi protetti per i portatori di handicap e il trasporto delle biciclette. I treni avranno inoltre due "belvedere" (anteriore e posteriore). Una prima parte della fornitura (13 treni) è stata commissionata all' AnsaldoBreda dalla società consortile Metro C, composta da Astaldi, Vianini Lavori, CCC, CMB e Ansaldo TSF, che si è aggiudicata la gara indetta da Roma Metropolitane per realizzare la nuova linea. (fonte Comune di Roma).
Intanto continuiamo a chiedere che la Roma Lido diventi la linea E della rete romana di metropolitane, il che non avrebbe solo un valore simbolico ma comporterebbe una semplificazione nella gestione (passerebbe al Comune di Roma mentre ora è mista Regione - Comune), una riduzione dei costi di gestione e un miglioramento complessivo della linea con più facilità di accesso ai fondi per manutenzione e nuove opere. Attendiamo risposte....

giovedì 20 novembre 2008

Linea 070. Pecorso e orari.

La linea 070 è diventata famosa lo scorso 13 novembre come alternativa alla Roma Lido in un momento particolarmente drammatico. Pensiamo sia utile a tutti avere sottomano il percorso e gli orari di questa linea per cui eccoli:

percorso da Eur Fermi a Cristoforo Colomvo (stazione Roma Lido)






UR FERMI , EUROPA/COLOMBO , ARTE/AMERICA , ARTE/AERONAUTICA , NAIROBI/S. EUGENIO , PALAZZO SPORT , COLOMBO/PALAZZO SPORT , COLOMBO/ATLANTICO , COLOMBO/GRA , COLOMBO/MALAFEDE , WOLF FERRARI/COLOMBO , WOLF FERRARI/CILEA , WOLF FERRARI/LOTTI , CASTEL PORZIANO/DOBBIACO , CASTEL PORZIANO/CANAZEI , CASTEL PORZIANO/TORCEGNO , CASTEL PORZIANO/MARIANI , CASTEL PORZIANO/PINZOLO , CASTEL PORZIANO/SALORNO , CASTEL PORZIANO/STRADELLA , CASTEL PORZIANO/VECCHI , CASTEL PORZIANO/CANALE DELLA LINGUA , CASTEL PORZIANO/CALCATERRA , CASTEL PORZIANO/GARGIULO , LIDO CASTEL PORZIANO/CASTEL PORZIANO , COLOMBO/VILLA PLINIO , LM AMERIGO VESPUCCI/COLOMBO , LM AMERIGO VESPUCCI/BOGGIANI , STAZ.NE CRISTOFORO COLOMBO (RL)


percorso da Cristoforo Colomvo a Eur Fermi

STAZ.NE CRISTOFORO COLOMBO (RL) , LM AMERIGO VESPUCCI/BOGGIANI , COLOMBO/L. CATULO , COLOMBO/VILLA PLINIO , LIDO CASTEL PORZIANO/COLOMBO , LIDO CASTEL PORZIANO/CASTEL PORZIANO , CASTEL PORZIANO/GARGIULO , CASTEL PORZIANO/CALCATERRA , CASTEL PORZIANO/CANALE DELLA LINGUA , CASTEL PORZIANO/VECCHI , CASTEL PORZIANO/STRADELLA , CASTEL PORZIANO/SALORNO , CASTEL PORZIANO/PINZOLO , CASTEL PORZIANO/MARIANI , CASTEL PORZIANO/TORCEGNO , CASTEL PORZIANO/CANAZEI , CASTEL PORZIANO/DOBBIACO , WOLF FERRARI/LOTTI , WOLF FERRARI/CILEA , WOLF FERRARI/COLOMBO , COLOMBO/MALAFEDE , COLOMBO/ATLANTICO , COLOMBO/PALAZZO SPORT , EUR FERMI

lo 070 Express è attivo tutti i giorni dalle 6.30 alle 20.30 con una frequenza di 30 minuti.

mercoledì 19 novembre 2008

Lanci di pietre contro la "Freccia del Mare"

Torna a ripresentarsi il problema di pochi sconsiderati che rischiano di ferire gravemente ignari pendolari o macchinisti. Pochi minuti fa una Freccia del Mare è stata bersaglio di lanci di pietre che hanno danneggiato uno dei finestrini e, sembrerebbe, ferito un passegero.
Il treno è stato costretto a rientrare in officina per le riparazioni del caso. Non appena disponibili maggiori informazioni aggiorneremo il sito come da prassi.

Orari in vigore per la Roma Lido

Riportiamo in allegato gli orari della Roma Lido in vigore al momento.

Per scaricarlo in PDF clicca qui

martedì 18 novembre 2008

Roma, Legambiente Lazio: sconcerto per abbattimento piante Piazza Venezia

Riporto qui di seguito un articolo Adnkronos sul taglio dei 10 pini di Piazza Venezia, per quanto poco attinente alla Roma Lido ritengo che tale problema sia esemplificativo dei troppi vincoli ambientali e archeologici che frenano lo sviluppo del trasporto pubblico a Roma.
Noi che abitiamo nel quadrante sud ben conosciamo l'impatto di tali vincoli sulle opere pubbliche, è per vincoli di carattere archeologico e poi per l'impatto visivo sono infatti ferme opere importanti come il nuovo Ponte della Scafa, per vincoli archeologici il sottopasso di Acilia non è mai stato completato, per motivi analoghi anche gli interventi ad Ostia Antica non trovano mai attuazione, per finire poi con l'atteso prolungamento della linea fino a Torvaianica. Personalmente credo che si debba cercare di evitare di difendere il singolo albero ...o i dieci in esame.. ma proporre opere di compensazione in zone limitrofe pur di snellire il trasporto pubblico rendendolo degno di una città occidentale.
Andrea Angeletti
_
Sconcerto e' stato espresso da Legambiente Lazio per l'abbattimento delle sette piante secolari a Piazza Venezia a Roma. L'associazione ambientalista ha adertio inoltre alla fiaccolata prevista per questa sera alle 18,30 organizzata dai Comitati cittadini, dalle associazioni ambientaliste e dal I Municipio, in segno di protesta per l'abbattimento delle piante. Legambiente Lazio sta inoltre valutando i presupposti per presentare un esposto. "Siamo rimasti sconcertati nell'apprendere che stamattina, nonostante le ampie proteste che si fossero levate a tal proposito e senza nessuna informazione ai cittadini, siano state abbattute le piante secolari di Piazza Venezia - ha affermato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio - Dopo l'utile riunione promossa la settimana scorsa dall'Assessore capitolino all'Ambiente , Fabio De Lillo, sarebbe stato sufficiente che l'Assessore scrivesse una lettera per chiedere una breve sospensione dei lavori al fine di spiegare ai romani cosa sarebbe successo in una delle piazze piu' importanti della citta', verificare se si potesse salvare le alberature, valutare sin da subito gli innterventi di ripristino ambientale". L'associazione ambientalista si era mobilitata mercoledi' scorso, insieme ai comitati, ai cittadini e al Primo Municipio. ''Ora stiamo valutando se esistano i presupposti per un Esposto - ha detto Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio -, per approfodnire se siano state fatte tutte le le verifiche tecniche da parte del competente Servizio Giardini prima della firma di autorizzazione al taglio da parte del capo del Dipartimento Ambiente del Comune di Roma, Paolo Togni".
_
Filmato dalla TV di partito PdCI Italia a testimonianza delle polemiche in atto:

lunedì 17 novembre 2008

Raggiunta quota 100 iscritti su Facebook

Eh sì tra un clic e l'altro abbiamo raggiunto quota 100 nel gruppo di Facebook. Vi aspettiamo qui per parlare e discutere di problemi, proposte, suggerimenti e della famosa pizza che ci eravamo ripromessi al raggiungimento di quota 100...dove? quando?

Andrea Angeletti - presidenza@iltrenino.info

domenica 16 novembre 2008

Terminati i lavori sulla Roma Lido

Sono terminati poco fa (13:45 c.a) gli interventi di costruzione di una paratia di contenimento sulla rete ferroviaria Roma - lido la cui circolazione, dal 13 novembre scorso, fino a questa mattina è stata effettuata a binario unico tra le stazioni di Acilia e Vitinia.
E' stata quindi ripristinata la normale circolazione quindi su tutta la linea.

sabato 15 novembre 2008

Roma Lido si costruisce una paratia di contenimento

"Prosegue la circolazione a binario unico nella tratta Acilia /Vitinia della ferrovia Roma-Lido. I lavori per costruire una paratia di contenimento, dopo i danni prodotti dal nubifragio di giovedì pomeriggio, continueranno anche nella giornata di oggi. La società Metropolitana di Roma assicura il massimo impegno per ripristinare il normale transito dei convogli nel più breve tempo possibile."

Coumnicato ufficiale Agenzia per la Mobilità del Comune di Roma

A piedi sulla via del mare.

Le foto testimoniano quanto successo per lo scarso numero di navette, la gente ha deciso di fare footing recandosi da Vitinia ad Acilia a piedi lungo la via del mare con evidenti rischi per loro e per le auto in transito su una delle vie più pericolose d'Italia I pendolari della Roma Lido non sono del resto nuovo a tale scelta come testimoniano numerosi filmati su you tube.
Grazie a "Gemellina" per le sue foto da reporter

Sabato 15. Roma Lido ancora a binario unico

Oggi, sabato 15 novembre, la Roma Lido continua il servizio su binario unico con evidenti disagi e rallentamenti sulla tratta. Vi invitiamo a inviarci foto, mail, filmati sui vostri disagi a presidenza@iltrenino.info

Case e aziende invase dal fango, sul litorale si contano i danni

Tonnellate di fango e liquami. Case semidistrutte, aziende, negozi, magazzini, garage alluvionati, collegamenti in tilt. Una catastrofe per il litorale quella di giovedì. In soldoni milioni di euro finiti sott’acqua. Per non parlare delle famiglie rimaste senza un tetto e di quelle che, per paura, si sono trasferite da parenti e amici.E se l’alluvione non ha provocato vittime, l’altro giorno, è davvero un miracolo. Vitinia, Casalbernocchi, Acilia le aree più colpite dal violento nubifragio che si è abbattuto sull’intera regione ma che ha provocato un disastro a Ostia e, soprattutto, nell’entroterra, messo in ginocchio in meno di un’ora. Il problema è cronico: canali di scolo intasati, tombini inefficienti e un sistema di smaltimento delle acque piovane sottodimensionato. Via Pavullo nel Frignano, a Casalbernocchi, la strada più colpita dal nubifragio, sommersa da una quantità impressionante di detriti provenienti dalla collina sovrastante. Una direttrice che collega via Scartazzini alla via Ostiense, la statale 8 bis. Vigili del fuoco, tecnici e volontari della protezione civile per tutta la giornata di ieri hanno lavorato per mettere in sicurezza strade, abitazioni, locali. Come l’azienda di Luigi Amatucci, per citare la più colpita, che si occupa a livello industriale di forniture elettroniche e di messa in opera di fibre ottiche. La fanghiglia che l’ha inondata ha lasciato il segno del livello raggiunto sulle mura perimetrali: oltre i due metri. «Vedete quell’auto? - spiegano -. È stata sollevata dalla melma fino al primo piano». Uffici completamente distrutti, mentre della merce in magazzino non resta quasi nulla. Stessa storia per altre imprese confinanti, come un bar e vari negozi. E ad Acilia, in via Suriano, a meno di un mese dal tremendo acquazzone che ha fatto saltare gli impianti elettrici in decine di condomini, l’acqua mista a sassi scesa dalla vallata di Malafede si è abbattuta sulle case. In via di Ponte Ladrone il deposito di materiale elettrico di Francesco Vollio è stato invaso da un metro e mezzo d’acqua. Disagi anche alla Roma-Lido, per finire, in funzione a binario unico per uno smottamento a Vitinia. (fonte Il Giornale)

venerdì 14 novembre 2008

Aggiornamento ore 18:00 del 14 novembre

Il servizio sulla Roma Lido è ancora rallentato. Si procede su binario unico da Vitinia ad Acilia.

Allagamenti a Vitinia

Strade invase dall'acqua a Vitinia, in prossimità dello smottamento sulla Roma Lido

Tromba d'aria a Ostia

Sempre in relazione a quanto successo con il maltempo di ieri alla Roma Lido.

Lettere dai pendolari. Rientro apocalittico.

Caro Andrea,
sono un utente fisso del trenino roma-lido e ho già avuto modo di scriverti (....).

Ti racconto l'esperienza di ieri per tornare a casa.

1^ PARTE: ore 15-17,30 (racconto di mia moglie)
Arriva a Piramide ed il servizio è sospeso a causa di un albero caduto sui binari a Vitinia.
NON c'è navetta sostitutiva poichè Via Ostiense e Via del Mare sono chiuse per allagamenti.
Queste notizie sono state fornite dal Capostazione.
Della serie: vatti ad impiccare! A casa non si torna fino a nuovo ordine.
In questo lasso di tempo l'unica via per arivare ad Ostia è la Cristoforo Colombo (a passo d'uomo, naturalmente).

2^ PARTE: ORE 18 in poi (esperienza diretta)
Servizio RALLENTATO sino a Vitinia.
Navetta sostitutiva Vitinia-Acilia, a causa dell'interruzione della linea per uno smottamento all'altezza di Bernocchi.
Partiamo alle 18,40 su un treno CAF strapieno ma, fortunatamente, grazie all'aruia condizionata si respira.
Viaggio rallentato e arrivo a Vitinia alle 19,10 (tra Tor di Valle e Vitinia la linea funziona a binario unico).
A Vitinia la scena è apocalittica: tutto il treno esce sulla banchina, l'altoparlante invita a non salire in stazione ma ad uscire dal cancelletto verde che immette sul piazzale esterno ove attende la navetta.

ho avuto paura: il cancelletto era veramente tale: un buco.
La gente spingeva, ombrelli aperti e non si vedeva nulla, bambini spaventati....il panico stava per esplodere poichè la massa non riusciva a defluire e la gente si innervosiva.
Fortunatamente io e un altro tizio siamo saliti sulle panchine e abbiamo gridato di non spingere che intanto si usciva tranquillamente e un pò di calma è tornata.
Siamo usciti fuori: un bordello pazzesco, nessuno ti diceva dove andare a prendere la navetta perchè, ovviamente, nel piazzale-parcheggio ove eravamo usciti non c'era nulla!
Qualcuno diceva di andare al grosso distributore Esso....la solita disorganizzazione!
Io, con mia moglie e svariate altre persone ci siamo incamminati sulla mezzeria della Via Ostiense in direzione di Acilia con il traffico bloccato in tutte e due le direzioni.
Inutile aggiungere che nel mio tragitto sino ad Acilia non sono mai stato sorpassato da una navetta. Ho solo visto 2 navette che procedevano a lumaca in senso inverso per raggiungere gli sfortunati che li attendevano al distributore Esso.
Risultato: sono arrivato a casa alle 20, mi sono fatto una doccia calda, ho cenato alle 21 con un buon brodo caldo e, ancora una volta, ho dovuto constatare che siamo un paese di m....
Scusa lo sfogo ma quello che è successo ieri è ingiustificabile.
non siamo nell'800 ma nel 2008!

Ovviamente oggi ho preso l'auto...bel risultato!

Un saluto
Jonathan

La grandinata di Vitinia di ieri.

Il filmato amatoriale testimonia ciò che si è abbattuto ieri tra Vitinia e Casal Bernocchi.

Lavori in corso sulla Roma Lido

Sono in corso i lavori per rimuovere i detriti caduti che hanno reso instabile la massicciata all'altezza di Casal Bernocchi. Le ruspe lavorano per ristabilire il servizio ma occorrerà in ogni caso il via libera dei Vigili del Fuoco per escludere ulteriori rischi legati al crollo dei terrapieni.
Temiamo quindi che il servizio rimarrà rallentato ancora a lungo.

Comunicato meteo della Protezione Civile

Dato il cielo grigio e gli eventi di ieri che procurano ancora strascichi sul funzionamento della Roma Lido riteniamo opportuno girare il seguente comunicato della Protezione Civile. I dati sembrano rassicuranti per il prossimo week end mentre qualche rischio in più ritorna per la settiamana entrante.




AVVERTENZE per la giornata odierna
Oggi e domani avremo una residua variabilità che darà ancora luogo a qualche locale precipitazione, ma non vi sono avvisi meteorologici da segnalare.



SITUAZIONE
Oggi la depressione tirrenica farà un passo indietro e muoverà verso il mare di Sardegna e darà ancora una residua instabiltà per altre 48/60 ore: L'inizio della prossima settimana si presenterà con un aumento della pressione atmosferica e con un clima poco nuvoloso, ma nel corso del prossimo mercoledì 18 avremo un altro sistema nuvoloso che interesserà la nostra provincia.



TEMPO PREVISTO PER OGGI 14 Novembre
Oggi, venerdì 14 novembre, sarà all'insegna di una moderata variabilità atmosferica, con schiarite, tratti di sereno, venti deboli o moderati tra est e sud-est e qualche precipitazioni o rovescio a carattere sparso e locale.



  • Temperature
    Le temperature diurne si prevedono generalmente stazionarie: massime sui 14/16 gradi, minime intorno agli 11/13 gradi.

  • Venti
    I venti spireranno dai quadranti sud-orientali e presenteranno dei rinforzi lungo le coste.

  • Mari
    Mari mossi o molto mossi.



TEMPO PREVISTO PER DOMANI 15 Novembre
Domani, sabato 15 novembre, si avrà ancora della variabilità giornaliera che potrebbe tramutarsi in instabilità atmosferica lungo le coste ed a tratti sull'entroterra e, temporaneamente, saranno possibili residue precipitazioni.



  • Temperature
    Le temperature diurne si prevedono sostanzialmente stazionarie: massime sui 15/17 gradi, minime in calo ed intorno ai 10/12 gradi.

  • Venti
    Venti deboli o al più moderati tra est e nord-est.

  • Mari
    Mari mossi o localmente molto mossi.


TEMPO PREVISTO PER DOPODOMANI 16 Novembre
La giornata di domenica 16 novembre vedrà l'arrivo di venti deboli o moderati di tramontana che si associeranno ad una parziale copertura nuvolosa medio alta e ad un lieve rischio di precipitazioni di debole intensità.




  • Temperature
    Le temperature diurne si prevedono per lo più stazionarie: massime sui 15/17 gradi; minime, anch'esse senza variazioni di rilievo ed intorno ai 9/11 gradi.

  • Venti
    Venti deboli o al più moderati orientali o nord-orientali.

  • Mari
    Mare mosso o poco mosso.


TENDENZA A 5 GIORNI




Per lunedì 17 e martedì 18 è atteso un aumento della pressione atmosferica che si accompagnerà ad un'alternanza di nubi e tratti di sereno. Mercoledì 19 e giovedì 20 novembre, al momento, si prevedono in peggioramento con molte nubi ed altre precipitazioni anche localmente intense. Le ultime indicazioni per venerdì 21 parlano di residua variabilità con meno nubi e più spazi di sereno.

Servizio pubblico. Aggiornamento maltempo delle ore 10:00

Ecco la situazione del trasporto pubblico relativa all'ondata di maltempo di ieri.
  • Metropolitana: servizio regolare
  • Ferrovie Roma-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo: servizio regolare
  • Ferrovia Roma-Lido: servizio attivo su tutta la linea ma a binario unico tra Acilia e Vitinia. Non è garantita l'effettuazione di tutte le corse.
  • Bus: servizio regolare tranne in alcune zone. I dettagli: Casal Bernocchi: linea 013 attiva tra via Leonardo Mellano e via Giovanni Andrea Scartazzini; Collatino: la linea 437 non transita per via Salviati.
fonte: l'Agenzia per la mobilità del Comune di Roma

Servizio ripreso sulla Roma Lido. Cortei e deviazioni in centro

"Ferrovia Roma-Lido: i treni stanno viaggiando a binario unico tra le stazioni di Acilia e Vitinia.
I convogli effettuano l'intero percorso Porta San Paolo-Colombo, anche se il servizio è rallentato."
Qeusto quanto riporta l'Agenzia per la mobilità del Comune di Roma in una nota di questa mattina. Segnalataci i problemi che continuate a incontrare scrivendoli come commento a questo articolo o scrivendoci a presidenza@iltrenino.info
Ricordiamo inoltre che esistono problemi al centro per la manifestazione studentesca:

Il primo corteo, dalle 8 alle 14, da piazza della Repubblica raggiungerà piazza Madonna di Loreto, e percorrerà viale Luigi Einaudi, piazza dei Cinquecento, via Cavour, largo Corrado Ricci e via dei Fori Imperiali.
Il secondo corteo, dalle 9 alle 14, da piazza Bocca della Verità terminerà a piazza Navona, dopo aver percorso via Luigi Petroselli, via del Teatro Marcello, piazza e via Aracoeli, via delle Botteghe Oscure, via Florida, largo Arenula, via e largo di Torre Argentina, corso Vittorio Emanuele II, piazza san Pantaleo e via della Cuccagna.

Saranno deviate o limitate le linee C3, H, 3, 8, 16, 30Express, 36, 40Express, 44, 60Express, 62, 63, 64, 70, 71, 75, 81, 84, 85, 87, 90Express, 95, 101, 105, 116, 117, 118, 119, 160, 170, 175, 186, 271, 280, 360, 492, 571, 590, 628, 630, 649, 714, 715, 716, 719, 780, 781, 810, 850, 910, 110Open e Archeobus.

Nel pomeriggio poi, dalle 15 alle 18, in largo Bernardino da Feltre, davanti il Ministero dell’Istruzione si svolgerà un sit-in di studenti. In caso di chiusure in viale Trastevere, ci saranno deviazioni o limitazioni per le linee H, 3, 8, 44, 75, 115, 125, 780.


Sempre oggi, a partire dalle 18, per consentire lo svolgimento di una processione religiosa, i bus delle linee 311 e 341 saranno deviati o temporaneamente fermati per la chiusura di via di Casal de’ Pazzi per il tempo strettamente necessario al transito dei partecipanti.

giovedì 13 novembre 2008

Linea 070. Alternativa possibile collega Eur Fermi con Cristoforo Colombo

Dall’Eur al Lido di Ostia è disponibile la linea 070 Express che collega la stazione Eur Fermi del metrò B alla stazione Colombo della ferrovia Roma-Lido in piazzale Amerigo Vespucci.
Dallo scorso lunedì 8 ottobre i bus transitano anche all’Infernetto percorrendo via Ermanno Wolf Ferrari, viale di Castelporziano e viale del Lido di Castelporziano. Lo 070 Express è attivo tutti i giorni dalle 6.30 alle 20.30 con una frequenza di 30 minuti.
Rimangono inoltre le corse ordinarie della linea 709 tra la stazione Eur Fermi del metrò B e viale Timocle così come le corse prolungate della linea 709 tra Eur Fermi e la Tenuta presidenziale di Castelporziano previste da Eur Fermi alle 6.45 e alle 16 e da Castelporziano alle 8 e alle 17 e la corsa scolastica viale Timocle – stazione metrò B Eur Palasport – Istituto Massimo delle 7.05.

Meteo, in allerta la Protezione Civile

La prtoezione civile segue con attenzione il maltempo che oggi ha paralizzato Roma soprattutto nel quadrante sud con blocchi parziali della Roma Lido, della Cristoforo Colombo, della Via Ostiense e ripercussioni sulla Roma Fiumicino.
Anche noi possiamo tenerci aggiornati sul meteo direttamente sul sito della Protezione Civile cliccando qui.

P.Civile Lazio, 5 squadre per emergenze a Ostia

L'emergenza maltempo che ha colpito in queste ore la zona sud di Roma ha portato il Comune di Roma a chiedere l'intervento di ulteriori squadre di volontari provenienti dalla provincia di Roma e coordinate dalla Protezione civile regionale.
Nel tredicesimo municipio sono entrati in azione 20 uomini provenienti da 5 squadre, dotati di idrovore e motopompe. Nella zona si segnala inoltre l'interruzione della linea ferroviaria Roma-Ostia tra Vitinia a Acilia.
I volontari si stanno recando nelle diverse zone di crisi per prestare i soccorsi necessari e ripristinare al più presto la normalità. Resta a disposizione il numero verde della Protezione civile regionale, 803 555, attivo 24 ore su 24. (APCOM)

Servizio sospeso sulla Roma Lido

Ferrovia Roma-Lido: servizio sospeso tra Acilia e Vitinia e sostituito da bus. Per raggiungere Ostia si consigliano le linee 070 e 709 dalla stazione Eur Fermi del metrò B

Aggiornamento delle 16:55

I disagi continuano. L'albero caduto è stato rimosso ma sembrerebbe, da fonti interne all'azienda, che un'abitazione dichiarata a rischio crollo impedisce di procedere da Vitinia ad Acilia. Il servizio in questa tratta è quindi sostituito da bus navetta (pochi!!!) mentre procede su binario unico nel tratto Colombo - Acilia e Vitinia - Piramide.

Disagi per il maltempo. Aggiornamento delle 14:50

Sulla ferrovia Roma-Viterbo, un fulmine ha colpito il sistema elettrico di segnalazione all'altezza della stazione Montebello, forti rallentamenti su tutto il tratto urbano del collegamento (Montebello-piazzale Flaminio). Prevista la soppressione di alcune corse.

Sulla ferrovia Roma-Lido, invece, è caduto un albero sulla sede ferroviaria nei pressi della stazione Vitinia. Il servizio è attivo, ma molto rallentato, tra le stazioni Colombo e Vitinia mentre tra le stazioni di Vitinia e Magliana si sta attivando un servizio di bus navetta sostitutivo. Dalla stazione Magliana, è possibile utilizzare la linea B del Metrò

Disagi in via della Magliana, altezza Raccordo anulare, per lo 028; per il 771 problemi per la chiusura di via del Fosso della Magliana. Il 778 all'Eur non passa per via Mar della Cina.

Disagi poi nelle zone Tempio degli Arvali, Prato Cornelio (Acilia) e via della Magliana, vicino la stazione.

aggiornamento fornito da Atac

Servizio interrotto sulla Roma Lido

Il servizio sulla Roma Lido risulta attualmente sospeso su tutti e due i binari all'altezza di Vitinia.
La causa sarebbe riconducibile al maltempo che ha causato l'allagamento dei binari all'altezza di Mezzocamino e del vecchio ponticello di Vitinia. Problemi anche al sistema di segnalazione telefonica nel tratto tra Vitinia e Tordivalle. Le notizie sono attualmente ancora poco chiare ma aggiorneremo appena possibile.

A quando un serio intervento di messa in sicurezza del verde e delle massicciate?

Venerdì 14 novembre previste deviazioni e disagi.

Domani venerdì 14 novembre, in Centro sono in programma due manifestazioni studentesche, si prevedono disagi anche per la Roma Lido, in particolare per le stazioni di scambio con la linea B dato quanto accaduto alla scorsa occasione dove i manifestanti hanno cercato l'occupazione della stazione di Piramide.
La stessa Atac in una nota indica inoltre le deviazioni previste per le line bus nel centro di Roma:

"Il primo corteo, dalle 8 alle 14, da piazza della Repubblica raggiungerà piazza Madonna di Loreto, e percorrerà viale Luigi Einaudi, piazza dei Cinquecento, via Cavour, largo Corrado Ricci e via dei Fori Imperiali.
Il secondo corteo, dalle 9 alle 14, da piazza Bocca della Verità terminerà a piazza Navona, dopo aver percorso via Luigi Petroselli, via del Teatro Marcello, piazza e via Aracoeli, via delle Botteghe Oscure, via Florida, largo Arenula, via e largo di Torre Argentina, corso Vittorio Emanuele II, piazza san Pantaleo e via della Cuccagna.

Saranno deviate o limitate le linee C3, H, 3, 16, 30Express, 36, 40Express, 44, 60Express, 62, 63, 64, 70, 71, 75, 81, 84, 85, 87, 90Express, 95, 101, 105, 116, 117, 118, 119, 160, 170, 175, 186, 271, 280, 360, 492, 571, 590, 628, 630, 649, 714, 715, 716, 719, 780, 781, 810, 850, 910, 110Open e Archeobus.

Nel pomeriggio di domani poi, dalle 15 alle 18, in largo Bernardino da Feltre, davanti il Ministero dell’Istruzione si svolgerà un sit-in di studenti. In caso di chiusure in viale Trastevere, ci saranno deviazioni o limitazioni per le linee H, 3, 8, 44, 75, 115, 125, 780.


Sempre domani, a partire dalle 18, per consentire lo svolgimento di una processione religiosa, i bus delle linee 311 e 341 saranno deviati o temporaneamente fermati per la chiusura di via di Casal de’ Pazzi per il tempo strettamente necessario al transito dei partecipanti"

martedì 11 novembre 2008

Gruppo Facebook - Il Trenino

Crescono i contatti e gli amici del gruppo su Facebook "Il Trenino"
vi aspettiamo numerosi, per trovarci clicca qui

Andrea

Detrazione per gli abbonamenti ai mezzi di trasporto pubblici

Molti utenti ci hanno chiesto dettagli su come portare in detrazione l'abbonamento dei mezzi pubblici. Per fare maggiore chiarezza abbiamo deciso di riportare per intero la circolare del ministero delle finanze che fissa limiti e certificazioni da conservare.

1 Soggetti ammessi alla detrazione (beneficiari). 2
2 Spese che danno diritto alla detrazione.. 3
3 Documentazione per fruire della detrazione.. 3
3.1. Titolo di viaggio nominativo. 3
3.2. Titolo di viaggio non nominativo. 3

PREMESSA

La legge n. 244 del 27 dicembre 2007 (legge finanziaria 2008) all’art. 1, comma 309, ha introdotto, per l’anno 2008, una nuova agevolazione fiscale concernente le spese sostenute per l’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico.
In particolare il comma in esame riconosce una detrazione IRPEF del 19% dall’imposta lorda, fino a concorrenza del suo ammontare, per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2008 per l’acquisto di abbonamenti ai servizi “di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale”, per un importo non superiore a 250 euro (con un risparmio d’imposta, quindi, fino a 47,50 euro).
La norma specifica che la detrazione spetta a condizione che le suddette spese non siano deducibili nella determinazione dei singoli redditi che concorrono a formare il reddito complessivo (ad esempio, nel caso in cui il costo dell’abbonamento per le spese di trasporto risulti inerente e quindi deducibile dal reddito d’impresa o di lavoro autonomo).
La detrazione spetta anche se le spese sono sostenute nell’interesse dei familiari che risultino a carico ai sensi dell’art. 12 del TUIR.

  1. Soggetti ammessi alla detrazione (beneficiari)

    La ratio della disposizione in commento è riconducibile alla volontà del legislatore di promuovere l’utilizzo dei mezzi pubblici per il rilancio della mobilità collettiva sostenibile, urbana ed extraurbana, favorendo, nel quadro delle misure di politica ambientale, anche l’abbattimento delle emissioni inquinanti.
    La relazione tecnica alla legge finanziaria nel calcolare l’impatto che l’agevolazione produce sul gettito fiscale fa riferimento agli “studenti e ai lavoratori che utilizzano il trasporto pubblico per recarsi presso il luogo di studio e di lavoro” ed in particolare “ai costi medi degli abbonamenti annuali per studenti e lavoratori e per pendolari urbani ed extraurbani”.
    Anche se il testo della norma non fa riferimento al periodo degli abbonamenti né ai soggetti menzionati nella relazione, si deve ritenere che la detrazione sia riservata ai soggetti che si servono del trasporto pubblico per la propria mobilità quotidiana, quali studenti, lavoratori, pensionati.
    Tale affermazione è avvalorata dalla circostanza che l’individuazione dei soggetti titolari del beneficio discende automaticamente dalla tipologia del titolo di viaggio acquistato (abbonamento), come meglio specificato nel successivo paragrafo

  2. Spese che danno diritto alla detrazione

    La detrazione IRPEF, introdotta dal richiamato articolo 1, comma 309, riguarda le spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale.
    Al riguardo si ritiene che ai fini della detrazione in esame si debba intendere per “abbonamento” un titolo di trasporto che consenta al titolare autorizzato di poter effettuare un numero illimitato di viaggi, per più giorni, su un determinato percorso o sull’intera rete, in un periodo di tempo specificato.
    Sulla base della ratio della norma, indicata nel paragrafo precedente, deve ritenersi, peraltro, che siano ammesse a fruire della detrazione solo le spese per gli abbonamenti che implicano un utilizzo non episodico del mezzo di trasporto pubblico.
    Si ritiene, quindi, che non possano beneficiare dell’agevolazione i titoli di viaggio che abbiano una durata oraria, anche se superiore a quella giornaliera, quali ad esempio i biglietti a tempo che durano 72 ore, né le cosiddette carte di trasporto integrate che includono anche servizi ulteriori rispetto a quelli di trasporto quali ad esempio le carte turistiche che oltre all’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici consentono l’ingresso a musei o spettacoli.
    Per servizi di trasporto pubblico locale, regionale o interregionale devono intendersi quelli aventi ad oggetto trasporto di persone, ad accesso generalizzato, resi da enti pubblici ovvero da soggetti privati affidatari del servizio pubblico sulla base di specifiche concessioni o autorizzazioni da parte di soggetti pubblici.
    Rientra in tale categoria qualsiasi servizio di trasporto pubblico, a prescindere dal mezzo di trasporto utilizzato, che operi in modo continuativo o periodico con itinerari, orari, frequenze e tariffe prestabilite.
    Atteso l’ampio riferimento all’ambito “locale, regionale e interregionale” contenuto nella norma, il beneficio può riguardare gli abbonamenti relativi a trasporti pubblici che si svolgono tanto all’interno di una regione, quanto mediante attraversamento di più regioni.
    La detrazione compete per le sole spese sostenute nell’anno 2008 e in applicazione del criterio di cassa che costituisce il principio di imputazione temporale tipico in materia di oneri.
    In proposito si precisa che la detrazione può essere calcolata sull’intera spesa sostenuta nel 2008 per l’abbonamento, anche se lo stesso scade nel periodo d’imposta successivo (es. abbonamento con validità dal 1° marzo 2008 al 28 febbraio 2009).
    Occorre evidenziare che il limite massimo di detrazione di 250 euro deve intendersi riferito cumulativamente alle spese sostenute dal contribuente per il proprio abbonamento e per quello dei familiari a carico. Ciò si evince con chiarezza dalla relazione tecnica di accompagno al disegno di legge della finanziaria.
    L’utilizzo della detrazione è ammesso entro i limiti di capienza delle imposte dovute. In caso di mancato utilizzo della detrazione per incapienza, questa si perde, senza possibilità di rinviarne la fruizione all’anno successivo.
  3. Documentazione per fruire della detrazione

    Per fruire della detrazione IRPEF sulle spese per l’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico i contribuenti sono tenuti ad acquisire e conservare una specifica documentazione da esibire in caso di richiesta da parte dell’ufficio e/o in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi con l’assistenza dei Caf o degli intermediari abilitati.
    Innanzi tutto il contribuente è tenuto a conservare il titolo di viaggio.
    Al riguardo si ricorda che il decreto 30 giugno 1992 – concernente la fissazione delle caratteristiche del biglietto relativo al trasporto pubblico collettivo di persone e veicoli e bagagli al seguito - ha stabilito all’articolo 1 che per le prestazioni di trasporto pubblico collettivo di persone e di veicoli e bagagli al seguito, con qualunque mezzo esercitato, e per le quali non è obbligatoria l'emissione della fattura se non a richiesta dal cliente, i biglietti di trasporto assolvono la funzione dello scontrino fiscale.
    Inoltre, secondo il predetto decreto, il biglietto di trasporto deve contenere in ogni caso le seguenti indicazioni: a) ditta, denominazione o ragione sociale o nome e cognome della persona fisica ovvero il logos distintivo dell'impresa e numero di partita IVA del soggetto emittente il titolo di viaggio o che effettua la prestazione di trasporto; b) descrizione delle caratteristiche del trasporto; c) ammontare dei corrispettivi dovuti; d) numero progressivo; e) data da apporre al momento dell'emissione o della utilizzazione.Le indicazione di cui alle lettere b) e c) possono essere espresse anche in codice alfanumerico la cui decodificazione sia stata preventivamente comunicata al competente ufficio dell’Agenzia delle entrate, ovvero stampata sul titolo di trasporto stesso.
    Le imprese di trasporto che si avvalgono della menzionata facoltà di esporre in codice alfanumerico l’ammontare dei corrispettivi dovuti e/o la descrizione delle caratteristiche del trasporto, sono tenute a rendere pubblica la decodificazione di tali codici relativamente al 2008, anche avvalendosi di canali telematici.

    3.1. Titolo di viaggio nominativo

    Sul titolo di viaggio nominativo, che il contribuente è tenuto a conservare, devono essere indicate la durata dell’abbonamento e la spesa sostenuta.
    Al fine di dimostrare che la spesa è stata sostenuta nel 2008 il contribuente dovrà altresì conservare la fattura eventualmente richiesta al gestore del servizio di trasporto o altra eventuale documentazione, attestante la data di pagamento.
    Ove il contribuente stesso sia nell’impossibilità di procurarsi la suddetta documentazione (evenienza possibile, in ragione del particolare regime IVA applicabile alle cessioni dei titoli di viaggio) la spesa si riterrà sostenuta in coincidenza con la data di inizio della validità dell’abbonamento (ad es., per un abbonamento nominativo che assuma validità dal 1° febbraio 2008, la spesa si riterrà sostenuta in tale data).
    In caso di emissione o ricarica del titolo di viaggio realizzato in formato elettronico è necessario disporre di documentazione certificativa che contenga le indicazioni essenziali a qualificare il titolo di viaggio nonchè ogni altra informazione utile ad individuare il servizio reso (indicazione soggetto utilizzatore, periodo di validità, spesa sostenuta e data di sostenimento della spesa).

    3.2. Titolo di viaggio non nominativo

    Se il titolo di viaggio acquistato non è nominativo lo stesso deve essere conservato e accompagnato da una autocertificazione effettuata nei modi e nei termini previsti dalla legge (dichiarazione sostitutiva di atto notorio di cui al D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, art. 47, la cui sottoscrizione può non essere autenticata se accompagnata da copia fotostatica del documento di identità del sottoscrittore) resa dal contribuente in cui si attesta che l’abbonamento è stato acquistato per il contribuente o per un suo familiare a carico.

    Le Direzioni regionali vigileranno affinché i principi enunciati nella presente circolare vengano applicati con uniformità.

lunedì 10 novembre 2008

Lettere dai pendolari. Disservizi anche sulla linea B.

Vorrei segnalare il tremendo disservizio sulla linea B della metropolitana. Al sindaco, all'assessore alla mobilità e a tutti quelli che si dovrebbero occupare del buon funzionamento dei mezzi pubblici chiedo: è mai possibile che nelle ore di punta la frequenza dei convogli sia tra i 7 e gli 8 minuti? La metro è talmente piena che per ripartire da ogni stazione deve aprire e chiudere le porte almeno 3 o 4 volte raddoppiando i tempi di percorrenza e offrendo un servizio che non creda esista più neanche nei paesi del terzo mondo.
Prima di installare nelle stazioni dei bellissimi schermi dai quali si possono seguire consigli di viaggio, oroscopi e pubblicità varie, vi siete chiesti se quei soldi potevano essere spesi meglio?
Vi rendete conto che per il turista il primo impatto con una città sono proprio i mezzi pubblici e l'immagine di Roma da questo punto di vista è pessima?
Spero con tutto il cuore che questo cambio di sindaco e di colore politico porti a questa città un vero cambiamento e non chiacchere alla quali siamo abituati già da lungo tempo.

Alessandra V.
per vederle pubblicate qui scrivi a presidenza@iltrenino.info, clicca su "lettere" tra le etichette qui sotto per leggere le altre

ATAC: FERME METRO E FERROVIE ROMA-LIDO ROMA-GIARDINETTI

Metropolitana di Roma ha reso noto che sul tratto urbano della ferrovia Roma-Civitacastellana-Viterbo sono in servizio alcuni convogli, anche se il collegamento resta rallentato. Restano ferme le due linee della metropolitana e le ferrovie Roma-Lido e Roma-Giardinetti. Atac Spa ricorda che la prima fase dello sciopero si concludera' alle 17. La seconda fase e' invece prevista dalle 20 alla conclusione del servizio odierno. Sono incoltre possibili disagi nella notte per i collegamenti notturni. (Comunicato ASCA)

venerdì 7 novembre 2008

Lunedì 10 lo sciopero del trasporto pubblico

Lunedì prossimo 10 novembre, sciopero nazionale di 24 ore del trasporto pubblico locale indetto dai sindacati confederali Cgil, Cisl, Uil e da Faisa Cisal e Ugl. Gli autoferrotramvieri del Sul, invece sciopereranno quattro ore dalle 8.30 alle 12.30.

A Roma e nel Lazio, i trasporti nelle ore in cui si muovono studenti e pendolari saranno garantiti: le corse di bus urbani ed extraurbani, filobus, tram, metropolitane e delle ferrovie regionali per Ostia, Civitacastellana-Viterbo e Giardinetti partiranno sino alle 8.29 e dalle 17,01 alle 19.59.

Dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 al termine del servizio diurno non sarà invece garantito il servizio.

A rischio poi, nella notte tra lunedì 10 e martedì 11, anche le corse dei bus notturni.

I lavoratori degli uffici e degli impianti fissi che aderiranno alla protesta sciopereranno per l’intero turno. Il personale addetto alla verifica, alle biglietterie, ai varchi delle metropolitane, potrà astenersi dal lavoro dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio.

Gli ausiliari del traffico che parteciperanno all’agitazione, potranno scioperare con modalità diverse, ovvero per l’intero turno o nelle fasce orarie 8,30-17 e 20-24, a seconda della sigla sindacale di riferimento.

Lunedì 10, poi, non saranno garantiti i servizi del box informativo di Termini e dello sportello al pubblico di Atac Spa di via Ostiense 131/L, che fornisce informazioni sulla mobilità pubblica e privata e si occupa del rilascio permessi Ztl, strisce blu e bus turistici, dei contrassegni speciali di circolazione per i diversamente abili e del bollino blu per le autofficine.

Non sarà assicurato anche il servizio dei check point bus turistici di Ponte Mammolo, Laurentina e via Aurelia.

Possibili disagi anche per chi vorrà utilizzare il contact center di Atac 0657003 per informazioni e servizi sulla mobilità pubblica e privata. Il contact center garantirà comunque le informazioni su orari e percorsi del trasporto pubblico.

Nei parcheggi, di scambio e a tariffa non vincolata di stazione San Pietro, Magliana, Laurentina, Cinecittà, Anagnina (A e C), Trastevere e Auditorium, dove è necessaria la presenza di personale per permettere agli utenti di usufruire del servizio, Atac assicurerà un presidio.

martedì 4 novembre 2008

Alberi caduti tra Acilia e Ostia sulla Roma Lido

Due alberi caduti su un tratto della linea Roma-Pantano e sulla Roma-Lido tra Acilia e Ostia Antica, stanno creando problemi dalle 16:30 circa al normale funzionamento dei due tracciati ferroviari. I treni della Roma-Pantano effettuano servizio solo tra Centocelle e Laziali mentre sulla Roma Lido, i treni viaggiano alternati su binario unico.
Il servizio è ora tornato alla normalità solo da pochi minuti (19:00 circa)