giovedì 11 dicembre 2008

Allerta della protezione civile e del prefetto.

Il bollettino della protezione civile segnala per oggi un miglioramento dopo il transito della perturbazione con i venti che ruoteranno gradualmente ad ovest ma si avranno ancora mareggiate e saranno possibili temporali.
Domani si attenueranno le precipitazioni, ma i venti sul mare e lungo le coste saranno ancora forti occidentali.

SITUAZIONE
Quest'oggi, giovedì 11 dicembre, il maltempo persisterà su Roma e su tutta la Provincia con piogge, rovesci, temporali e venti alquanto sostenuti. Un lieve e moderato miglioramento è al momento stimato a partire da domani venerdì 12 dicembre.

TEMPO PREVISTO PER OGGI 11 Dicembre

Nella giornata odierna di giovedì 11 dicembre avremo una circolazione di bassa pressione di 998 hetto pascal centrata proprio sulla nostra provincia. Piogge intense e possibili rovesci temporaleschi.
Le temperature diurne si prevedono così: massime intorno ai 13/15 gradi; le minime si attesteranno sugli 8/11 gradi.
I venti saranno forti da sud-est e, attenuandosi leggermente, ruoteranno verso i quadranti occidentali. L'intensità eolica è stimata intorno ai 30/40 nodi circa.
Il mare sarà generalmente agitato e si avranno altre mareggiate lungo le coste.
IL SINDACO E LA PREFETTURA
Dalla prefettura, dove si è svolto un vertice tra Provincia, Regione, Comune, Vigili del fuoco, Protezione Civile, l'invito a non usare l'automobile se non in casi indispensabili: «faccio mio l'invito del prefetto Pecoraro a limitare il più possibile l'utilizzo delle auto private - ha detto il sindaco Gianni Alemanno - Esorto, quindi, tutti i romani a usare i mezzi di trasporto pubblici per consentire alla Polizia Municipale, alle squadre del Servizio giardini e alla Protezione civile comunale di intervenire, insieme a Vigili del Fuoco e polizia, il più rapidamente possibile per risolvere le situazioni di difficoltà».
ANIENE E TEVERE
L'ufficio emergenze del Dipartimento della Protezione civile ha reso noto che è tenuto sotto controllo l'Aniene, che sta raggiungendo limiti di guardia, mentre il Tevere è esondato in Umbria, ma in aree agricole. Anche la Protezione civile ha invitato a muoversi e usare l'auto solo se strettamente necessario.

Nessun commento:

Posta un commento