venerdì 7 novembre 2008

Lunedì 10 lo sciopero del trasporto pubblico

Lunedì prossimo 10 novembre, sciopero nazionale di 24 ore del trasporto pubblico locale indetto dai sindacati confederali Cgil, Cisl, Uil e da Faisa Cisal e Ugl. Gli autoferrotramvieri del Sul, invece sciopereranno quattro ore dalle 8.30 alle 12.30.

A Roma e nel Lazio, i trasporti nelle ore in cui si muovono studenti e pendolari saranno garantiti: le corse di bus urbani ed extraurbani, filobus, tram, metropolitane e delle ferrovie regionali per Ostia, Civitacastellana-Viterbo e Giardinetti partiranno sino alle 8.29 e dalle 17,01 alle 19.59.

Dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 al termine del servizio diurno non sarà invece garantito il servizio.

A rischio poi, nella notte tra lunedì 10 e martedì 11, anche le corse dei bus notturni.

I lavoratori degli uffici e degli impianti fissi che aderiranno alla protesta sciopereranno per l’intero turno. Il personale addetto alla verifica, alle biglietterie, ai varchi delle metropolitane, potrà astenersi dal lavoro dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio.

Gli ausiliari del traffico che parteciperanno all’agitazione, potranno scioperare con modalità diverse, ovvero per l’intero turno o nelle fasce orarie 8,30-17 e 20-24, a seconda della sigla sindacale di riferimento.

Lunedì 10, poi, non saranno garantiti i servizi del box informativo di Termini e dello sportello al pubblico di Atac Spa di via Ostiense 131/L, che fornisce informazioni sulla mobilità pubblica e privata e si occupa del rilascio permessi Ztl, strisce blu e bus turistici, dei contrassegni speciali di circolazione per i diversamente abili e del bollino blu per le autofficine.

Non sarà assicurato anche il servizio dei check point bus turistici di Ponte Mammolo, Laurentina e via Aurelia.

Possibili disagi anche per chi vorrà utilizzare il contact center di Atac 0657003 per informazioni e servizi sulla mobilità pubblica e privata. Il contact center garantirà comunque le informazioni su orari e percorsi del trasporto pubblico.

Nei parcheggi, di scambio e a tariffa non vincolata di stazione San Pietro, Magliana, Laurentina, Cinecittà, Anagnina (A e C), Trastevere e Auditorium, dove è necessaria la presenza di personale per permettere agli utenti di usufruire del servizio, Atac assicurerà un presidio.

Nessun commento:

Posta un commento