lunedì 13 ottobre 2008

Venerdì 17 ottobre otto ore di agitazione a partire dalle 8,30

Venerdì 17 ottobre, nell’ambito dello sciopero generale dei dipendenti pubblici e privati indetto dai sindacati Cub, confederazione Cobas e Sdl intercategoriale, a Roma è in programma una protesta di 8 ore nel settore del trasporto pubblico. Saranno coinvolte le aziende Atac, Trambus, Tevere Tpl e Metropolitana di Roma.
Dalle 8,30 alle 16,30, saranno possibili disagi per il servizio di bus, tram, filobus, metropolitane A e B e ferrovie regionali Roma – Lido di Ostia, Laziali – Giardinetti e Roma – Civitacastellana - Viterbo. Il servizio di trasporto pubblico, quindi, sarà garantito fino alle 8,29 e dopo le 16,30, quando bus, tram e treni coinvolti nello sciopero lasceranno i depositi e le rimesse di appartenenza per tornare in servizio.
Operai e impiegati che aderiranno alla protesta, si asterranno dal lavoro per l’intero turno. Addetti alla verifica dei titoli di viaggio, addetti ai parcheggi, ausiliari del traffico e lavoratori delle biglietterie, se aderiranno allo sciopero, si asterranno dal lavoro dalle 8,30 alle 16,30.Sono, invece, esclusi dell’agitazione i portieri, i guardiani, gli addetti ai centralini telefonici ed ai servizi di sicurezza compresi quelli della metropolitana, gli ingegneri centrali, i capitecnici principali.
Dalle 8,30 alle 16,30, la protesta interesserà anche la società Cotral, che gestisce il trasporto pubblico extraurbano della regione.

Nessun commento:

Posta un commento