venerdì 24 ottobre 2008

Treni Caf - Sistema Frenante

Ogni convoglio è dotato dei seguenti sistemi di frenatura:
Si riportano di seguito le prestazioni fornite dall’equipaggiamento freno:
La frenatura di servizio sarà quanto più possibile elettrodinamica, del tipo a recupero di energia. Se la forza frenante derivante dalla richiesta di frenatura del manipolatore supera la massima forza frenante disponibile con il freno elettrodinamico, la differenza è ripartita sul freno meccanico, in modo tale da avere lo stesso sforzo nominale sui dischi freno (cross-blending), compatibilmente con il valore di aderenza possibile.In caso di guasto del sistema elettrodinamico di frenatura, interviene automaticamente il freno meccanico.La frenatura di servizio di tipo elettropneumatico è concepita ad integrazione della frenatura elettrodinamica e la sostituisce integralmente in caso di avaria.Oltre alla frenatura elettropneumatica di servizio, ogni motrice rimorchiata del convoglio è dotata di frenatura di soccorso di tipo pneumatico automatico.Il sottosistema di frenatura di soccorso assicura una forza frenante uguale a quella disponibile durante la frenatura di servizio e la massima frenatura pneumatica durante la frenatura di emergenza.Il passaggio dalla frenatura elettropneumatica di servizio alla frenatura di soccorso avviene automaticamente a livello di convoglio quando si diseccita il filo treno di soccorso. La frenatura di emergenza è ottenuta con la massima frenatura elettropneumatica o, in assenza di questa, con la massima pneumatica.La frenatura di emergenza può essere comandata:
Il freno di stazionamento garantisce lo stazionamento del treno, per un tempo illimitato, con carico massimo e su una pendenza del 40 per mille

Nessun commento:

Posta un commento